Galleria Goito 30_19121_La Spezia
project image
Piazza Verdi
La Spezia
LA POESIA DELL'ARCHITETTURA versus L'ARCHITETTURA DELLA POESIA. La poesia abitabile. L'idea alla base della proposta di riqualificazione vuole una piazza ad una sola quota, dove l'auto è un ospite a tempo della città pedonale. La piazza si trasformerà in una grande pagina di poesia, un'unica dolce poesia dedicata ai mari del mondo, che i passanti attraverseranno come onde del mare. Una installazione urbana ‘poeticamente‘ abitabile in cui arte e poesia sono pensate come creatività originaria, come lingua parte della proprietà, della natura, dell’eredità dell’uomo. Ospiti d’onore i grandi poeti d’oriente e d’occidente (saranno coinvolti poeti contemporanei di fama internazionale), che doneranno al progetto dell'artista una loro poesia dedicata al mare. Con esse verrà realizzata un'installazione capace di trasmettere un senso di unità, capace, come auspicava Pasternak alla poesia ‘di unire i distanti’. PROGETTISTI: KK ARCHITETTI ASSOCIATI + Marco Nereo Rotelli (artista).